Sanitalk #9. PNRR e DM77: i dubbi degli stakeholder, anche se permane un certo ottimismo

Le scadenze per la realizzazione del Pnrr si avvicinano, ma il progetto partito con il Governo Draghi poco convince il nuovo Esecutivo guidato da Giorgia Meloni. Il ministro della Salute, Orazio Schillaci, e il sottosegretario alla Salute, Marcello Gemmato, hanno espresso perplessità. La verità, però, è che al di là della soddisfazione per la forte iniezione di risorse destinate in…

Leggi

Le richieste della CARD al ministro Schillaci. Il Distretto sia stabile e omogeneo in tutta Italia

“Il Dm 77 costituisce un punto di partenza più che un punto di arrivo per la crescita dell’assistenza territoriale e per un approccio innovativo alla riduzione delle disuguaglianze di salute. Per questo CARD chiede con forza che il Distretto diventi una struttura stabile, omogeneamente interpretata, organizzata, agita in tutti i territori italiani. Sarebbe una forzatura affermare che chiediamo ‘un modello…

Leggi

Guida (Asl Caserta): Bene la strandardizzazione ricercata con il DM77, ma l’organizzazione è critica

Tante le aspettative, ma tanti anche le criticità. Se da un lato l’attenzione al territorio, complice la pandemia, è uno dei punti di forza di PNRR e DM77 in termini di ricerca di maggior appropriatezza sul territorio per la presa in carico delle cronicità, l’attuazione pratica e, soprattutto, l’organizzazione dei servizi ipotizzati presentano molte criticità. A giudizio di Antonella Guida,…

Leggi

Stati Generali della professione infermieristica: Dalle specializzazioni all’Infermiere di famiglia

Nove mesi di lavoro in cui tutti gli infermieri iscritti agli ordini (460mila) hanno avuto la possibilità di dire la loro sul futuro della professione grazie a una piattaforma online che la Federazione nazionale (FNOPI) ha messo a disposizione per una consultazione pubblica aperta e trasparente che dà forza alle richieste federative. Il risultato, sintetizzato in un report da quattro…

Leggi

Milano e Giarola (Asl VC): Successo della Telemedicina se coinvolge Sanità, Comuni e Associazioni

Qualsiasi progetto di Telemedicina, soprattutto se applicato in zone orograficamente difficili, non potrà avere successo se non coinvolgerà oltre ai professionisti sanitari anche gli Enti locali e le Associazionismo che sul medesimo territorio operano. Ne sono convinti Fulvia Milano e Gabriele Giarola, rispettivamente Direttore Sanitario e Direttore Amministrativo della Asl di Vercelli che sulle applicazioni della Sanità digitale puntano molto,…

Leggi

Creazzola (Asl NA1): La necessaria visione olistica del management

Per anni il management e più propriamente il middle management, si è formato alla collaborazione tra professionisti, ai percorsi di cura, alle relazioni di scopo ma, a tutt’oggi, ancora sembra difficile abbandonare una visione sostanzialmente a silos del proprio lavoro. Secondo Simona Serao Creazzola, Direttore del Dipartimento farmaceutico della Asl Napoli 1, oggi l’obiettivo fondamentale è mettere a frutto quanto…

Leggi

Perticone (SIMI Calabria): Medicina Interna da Cenerentola a Principessa del SSN

La pandemia ha reso evidente l’importanza e il peso della Medicina Interna all’interno delle strutture ospedaliere italiane. E l’auspicio, espresso da Maria Perticone, Presidente Simi Calabria, è che da Cenerentola del Servizio sanitario Nazionale si trasformi in una Principessa delle cure ai pazienti più fragili e complessi che necessitano di cure ospedaliere. Perché il grande mondo delle cronicità non è…

Leggi

Cazzato (AOU Pisa): Telemedicina in reumatologia prospettiva da implementare

Se in epoca pandemica gli strumenti digitali di comunicazione, ancorché artigianali o comunque non dedicati all’ambito sanitario, sono stati assai preziosi per non perdere il contatto con molti pazienti oggi, se mai ce ne fosse ancora bisogno, la prospettiva di consolidare l’esperienza è diventata un imperativo. Ne è convinto Massimiliano Cazzato, Dirigente medico reumatologia AOU Pisana, che su questo fronte…

Leggi

MEF: Il monitoraggio della spesa sanitaria – anno 2022

Il Rapporto n. 9 “ Il monitoraggio della spesa sanitaria” ha lo scopo di illustrare, in maniera organica, il processo di implementazione del quadro normativo e gestionale del settore sanitario, nonché gli strumenti di verifica e le risultanze dell’attività di monitoraggio. Il Rapporto è suddiviso in due sezioni: la prima riguardante l’aggiornamento dei dati riguardanti il monitoraggio della spesa sanitaria; la…

Leggi

Cancian (Simg): Servono strumenti per passare da medicina di attesa a quella di iniziativa

Oggi, con il sistema organizzativo attuale è davvero molto difficile per un medico di famiglia esprimere tutte le proprie potenzialità. A giudizio di Maurizio Cancian, Società Italiana di Medicina Generale e delle Cure Primarie, il definanziamento degli ultimi vent’anni non ha consentito una diffusione generale sul territorio nazionale di forme organizzative che consentissero al medico di medicina generale di rendersi…

Leggi