Giordano (Omceo VC): “Carenza medici vulnus per l’efficacia PNRR”

La carenza di medici, medici di famiglia ma anche specialisti del territorio e ospedalieri, rischia di essere un vero prroprio vulnus che mina alla base gli auspici di successo del PNRR. Ne è convinto Germano Giordano, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Vercelli, secondo cui il complessivo impianto del PIano, che mira a spostare il baricentro dell’assistenza dall’ospedale al…

Leggi

De Fino (Usl Umbria 2): “La Direzione strategica è una direzione diffusa”

Le prospettive di riorganizzazione della sanità del territorio impongono una visione della direzione strategica aziendale non più limitata alla triade composta dai Direttori Generale, Sanitario e Amministrativo ma deve intendersi come una Direzione diffusa composta da tutte le figure manageriali e direzionali aziendali. Ne è convinto Massimo De Fino, Direttore generale Usl Umbria 2, secondo cui tra i compiti più…

Leggi

Notargiacomo (Card Umbria): “Le nuove strutture non saranno la Panacea, il loro contenuto sì”

L’integrazione, soprattutto tra professionisti, sembrerebbe essere la parola d’ordine di questi tempi. Ma se poi, all’atto pratico si fa prevalere il ruolo, l’integrazione vera non ci sarà mai. Ne è convinto Alfredo Notargiacomo, Presidente della card Umbria, secondo cui “le nuove strutture previste dal PNRR non saranno la Panacea se non si penserà molto seriamente ai rapporti tra professionisti che…

Leggi

Gentili (Usl Umbria 1): “Abbiamo bisogno di leader, non di manager che seguono modelli verticistici”

No a uomini soli al comando. No a gerarchie contrattuali. Braccia spalancate alla multidisciplinarietà e alla leadership. Il futuro del management, middle o top che sia, per Gilberto Gentili, Direttore Generale della Usl Umbria 1, passa per questi elementi valoriali che dovranno aiutare il sistema a governare il ritorno alla normalità attraverso la pedissequa ricerca dell’appropriatezza. Non servono capi ma…

Leggi

Renzetti (Sia): “Una solida rete, digitalizzata, sul territorio per la presa in carico delle fragilità”

Bisogna guardare al territorio e alle sue potenzialità, ancora inespresse, per farsi carico di tutte le fragilità che sono rappresentate dai pazienti cronici ma anche dagli anziani soli, dai senza fissa dimora, dai rifugiati. Per far questo, secondo Doda Renzetti, Direttivo nazionali Sia – Società italiana di alcologia, “è necessaria certamente una diversa distribuzione delle risorse ma soprattutto una solida…

Leggi

Pletti (Vice Pres. Card): “Un Albo per Direttori di Distretto, implementare il colpo di genio delle Usca”

Il “mondo” della sanità territoriale/distrettuale si compone e si comporrà di diversi servizi, luoghi di offerta (Case di Comunità, ospedali di Comunità, Cure intermedie, ambulatori decentrati, poliambulatori, ecc.), professionalità (medici, infermieri, psicologi, fisioterapisti, amministrativi, ecc.), ruoli, rapporti di collaborazione, inquadramenti contrattuali (contratti di dipendenza per dirigenza e comparto, Convenzioni nazionali per i MMG, PLS. MCA, MSA, PSI), interlocutori (Sindaci, Istituti…

Leggi

Pieraccini (Ausl Romagna): “Pdta più olistici, per superare frammentazioni, sovrapposizioni e diseconomie”

“Con l’aziendalizzazione il nostri sistema sanitario si è trovato a dover riorganizzarsi secondo principi di maggiore efficacia, efficienza ed economicità. E ancora oggi” a giudizio di Fabio Pieraccini, Direttore Assistenza farmaceutica Ausl  della Romagna, sono queste “le sfide che hanno davanti manager e professionisti”. In più, aggiunge, “abbiamo maturato la convinzione circa la necessità di non dover più operare alcuna…

Leggi

Pellizzari (Distr. Udine): Presa in carico delle cronicità, dal welfare state al welfare di comunità

“E’ fondamentale superare i modelli tecnico-prestazionali per andare verso modelli relazionali”. Lo sottolinea Mara Pellizzari, Direttore del Distretto sanitario di Udine, poiché sono “gli unici attraverso cui realizzare una vera e propria presa in carico del paziente cronico a 360°. In questo” aggiunge “diventa assolutamente strategica l’infermiristica di famiglia e di comunità, il cui obiettivo finale dovrà essere quello di…

Leggi

Grattagliano (Simg Puglia): “Il Covid impone una nuova visione, anche manageriale, della medicina generale”

“Guardare al passato per costruire il futuro. E acquisire nuove competenze professionali per le nuove, mutate, esigenze dei pazienti”. Questo l’orizzonte delineato da Ignazio Grattagliano, Presidente della Simg Puglia, secondo cui la prospettiva futura delineata dal Pnrr per la medicina di famiglia non è che quella del lavoro di squadra, supportato anche dalle nuove tecnologie digitali, in una prospettiva per…

Leggi

Avruscio (Anpo): “La prima lezione della pandemia, senza salute non esiste economia”

” Se questa pandemia ci ha insegnato qualcosa è che viviamo in una società strettamente interdipendente, nessuno può considerarsi un’isola felice, siamo tutti sulla stessa barca”. E, come un equipaggio ben rodato, ciascuno a bordo deve avere un ruolo ben preciso. A cominciare dalla politica. Lo sottolinea Giampiero Avruscio, Primario Angiologo e Responsabile Anpo (Associazione nazionale primari ospedalieri) dell’Az. Ospedaliera…

Leggi


SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Sanitask © 2022