De Fino (Usl Umbria 2): “La Direzione strategica è una direzione diffusa”

Le prospettive di riorganizzazione della sanità del territorio impongono una visione della direzione strategica aziendale non più limitata alla triade composta dai Direttori Generale, Sanitario e Amministrativo ma deve intendersi come una Direzione diffusa composta da tutte le figure manageriali e direzionali aziendali. Ne è convinto Massimo De Fino, Direttore generale Usl Umbria 2, secondo cui tra i compiti più…

Leggi

Notargiacomo (Card Umbria): “Le nuove strutture non saranno la Panacea, il loro contenuto sì”

L’integrazione, soprattutto tra professionisti, sembrerebbe essere la parola d’ordine di questi tempi. Ma se poi, all’atto pratico si fa prevalere il ruolo, l’integrazione vera non ci sarà mai. Ne è convinto Alfredo Notargiacomo, Presidente della card Umbria, secondo cui “le nuove strutture previste dal PNRR non saranno la Panacea se non si penserà molto seriamente ai rapporti tra professionisti che…

Leggi

DM71. Senza accordo con le Regioni, il Governo va avanti da solo

Il Consiglio dei Ministri ha approvato la Delibera che recepisce il cosiddetto “Dm 71” con gli standard per l’assistenza territoriale. Il provvedimento si è reso necessario dopo l’ennesima mancata intesa in Stato-Regioni dovuta al reiterato no della Regione Campania motivato dalla mancanza di risorse aggiuntive per il personale previsto dai nuovi standard del territorio. Lo rende noto Quotidiano Sanità che…

Leggi

Position FNOPI-ANIMO. Ospedali, Area Medica: un infermiere specializzato per la salute dei pazienti.

Il Covid lo ha dimostrato: la medicina interna non è una “specialità di base” negli ospedali, ma una “specialità fondamentale”. Inoltre, Il contesto clinico-epidemiologico negli ultimi trent’anni è radicalmente cambiato, la maggior parte dei pazienti accolti in Medicina Interna, e più in generale nei reparti di area medica, presentano una patologia acuta che si inserisce in un quadro di cronicità, polipatologia e…

Leggi

CARD: “L’inevitabile sostenibilità delle cure domiciliari pubbliche nel Distretto”

Il Consiglio Nazionale della CARD tenutosi il 12 aprile 2022, anche alla luce di recenti avvenimenti comunicativi e congressuali, ha discusso ed approfondito il tema del possibile contributo dei soggetti privati nel potenziare i servizi di cure domiciliari, con particolare riferimento al raggiungimento dell’obiettivo di una copertura del 10% della popolazione anziana stabilito nel Pnrr e ripreso nel DM 71…

Leggi

Fnomceo (1). Un Manifesto per una nuova assistenza sanitaria.

Venti punti, condivisi dalla Federazione nazionale degli Ordini dei Medici (Fnomceo) e da tutti i sindacati medici e odontoiatrici firmatari, per un nuovo Servizio Sanitario Nazionale. È questo il senso del Manifesto presentato a Roma  nell’ambito della Conferenza nazionale sulla Questione Medica. “La Professione medica e odontoiatrica deve essere presente in un progetto di rinnovamento della politica sanitaria nazionale qual…

Leggi

Gentili (Usl Umbria 1): “Abbiamo bisogno di leader, non di manager che seguono modelli verticistici”

No a uomini soli al comando. No a gerarchie contrattuali. Braccia spalancate alla multidisciplinarietà e alla leadership. Il futuro del management, middle o top che sia, per Gilberto Gentili, Direttore Generale della Usl Umbria 1, passa per questi elementi valoriali che dovranno aiutare il sistema a governare il ritorno alla normalità attraverso la pedissequa ricerca dell’appropriatezza. Non servono capi ma…

Leggi

Ministero della Salute, il Rapporto sulle tossicodipendenze 2020

Sono 125.428 le persone dipendenti da sostanze assistite in Italia nel 2020 dai Servizi pubblici per le Dipendenze, l’86% dei pazienti totali sono di genere maschile. L’eroina, rimane la sostanza primaria più usata dall’insieme degli utenti in trattamento; tuttavia la proporzione di persone sul totale dei trattati che la scelgono come sostanza di elezione, diminuisce nel corso degli anni. Questi alcuni dei dati che emergono dal Rapporto…

Leggi

Rapporto salute mentale. Analisi dei dati del Sistema Informativo per la Salute Mentale (SISM). Anno 2020

Sono 728.338 le persone con problemi di salute mentale assistite dai servizi specialistici nel corso del 2020. I pazienti di sesso femminile sono il 53,6%. La composizione per età riflette l’invecchiamento della popolazione generale, con un’ampia percentuale di pazienti al di sopra dei 45 anni (69,0%). In entrambi i sessi risultano meno numerosi i pazienti al di sotto dei 25 anni mentre la più alta concentrazione…

Leggi


SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Sanitask © 2022