Ricciardi (Wfpha): “Antibiotico resistenza, una spada di Damocle sulla sanità pubblica”

“Il problema dell’antimicrobico resistenza è già grave oggi, ma rischia di diventare catastrofico”. Lo ha sottolineato Walter Ricciardi, Presidente dell’European Federation of Public Health Associations a margine del Congresso Anmdo 2022 dove ha lanciato l’allarme in considerazione anche dei numeri per i quali il nostro Paese non brilla: da sola l’Italia registra il 50% dei decessi per Amr in Europa.…

Leggi

Baggiore (Sid): “Empowerment & Engagement, saper essere e saper fare”

Possiamo considerare il Diabete come una delle patologie “paradigma” delle cronicità e della complessità della loro presa in carico. In tutto il DIFFICILE percorso che, per tutta la vita, un paziente diabetico (ma anche un qualsiasi paziente cronico) dovrà affrontare, a giudizio di Cristiana Baggiore della Società Italiana di Diabetologia, Empowerment ed Engagement sono fondamentali per se stesso e per…

Leggi

Testino (SIA): Dipendenze come patologie croniche, non si guarisce ma il successo nel loro controllo dipende molto dall’organizzazione dei servizi

Le dipendenze, siano esse da alcool, sostanze, gioco non sono un vizio ma vere e proprie patologie che devono essere “aggredita” con metodo e organizzazione. Un’azione costante che deve interessare tanto chi ne è affetto quanto la sua famiglia. Un’azione che rende ormai anacronistica (ed inefficace) agire all’interno dei Dipartimenti di salute mentale.  Ne è convinto Gianni Testino, Presidente della…

Leggi

Raffaelli (Toscana Centro): Per avere un paziente “engaged” serve metodo e grande collaborazione tra professionisti

All’aumento delle patologie croniche che si stanno registrando da alcuni anni e il cui trend non accenna a calare, la risposta della sanità pubblica deve essere certamente organizzativa ma anche, far leva sulla formazione (l’empowerment e l’engagement) dei pazienti nell’essere sempre più protagonisti del loro percorso di cura. In Toscana, sottolinea Rosaria Raffaelli, Direttore SOC Monitoraggio, Qualità e Accreditamento AUSL…

Leggi

Burra (Univ. Padova): Università, Regione e Aziende sanitarie come un’unica agenzia formativa

Le Università devono accettare la sfida di implementare sensibilmente il numero degli accessi alla scuole di specialità mantenendo al contempo gli standard più elevati della qualità della formazione e della ricerca medica. E’ questa l’unica strada possibile per sostenere la sfida di trasformazione del SSN per l’intero territorio nazionale traguardata attraverso gli obiettivi del PNRR a giudizio di Patrizia Burra,…

Leggi

Giordano (Omceo VC): “Carenza medici vulnus per l’efficacia PNRR”

La carenza di medici, medici di famiglia ma anche specialisti del territorio e ospedalieri, rischia di essere un vero prroprio vulnus che mina alla base gli auspici di successo del PNRR. Ne è convinto Germano Giordano, Presidente dell’Ordine dei Medici della Provincia di Vercelli, secondo cui il complessivo impianto del PIano, che mira a spostare il baricentro dell’assistenza dall’ospedale al…

Leggi

De Fino (Usl Umbria 2): “La Direzione strategica è una direzione diffusa”

Le prospettive di riorganizzazione della sanità del territorio impongono una visione della direzione strategica aziendale non più limitata alla triade composta dai Direttori Generale, Sanitario e Amministrativo ma deve intendersi come una Direzione diffusa composta da tutte le figure manageriali e direzionali aziendali. Ne è convinto Massimo De Fino, Direttore generale Usl Umbria 2, secondo cui tra i compiti più…

Leggi

Notargiacomo (Card Umbria): “Le nuove strutture non saranno la Panacea, il loro contenuto sì”

L’integrazione, soprattutto tra professionisti, sembrerebbe essere la parola d’ordine di questi tempi. Ma se poi, all’atto pratico si fa prevalere il ruolo, l’integrazione vera non ci sarà mai. Ne è convinto Alfredo Notargiacomo, Presidente della card Umbria, secondo cui “le nuove strutture previste dal PNRR non saranno la Panacea se non si penserà molto seriamente ai rapporti tra professionisti che…

Leggi

Gentili (Usl Umbria 1): “Abbiamo bisogno di leader, non di manager che seguono modelli verticistici”

No a uomini soli al comando. No a gerarchie contrattuali. Braccia spalancate alla multidisciplinarietà e alla leadership. Il futuro del management, middle o top che sia, per Gilberto Gentili, Direttore Generale della Usl Umbria 1, passa per questi elementi valoriali che dovranno aiutare il sistema a governare il ritorno alla normalità attraverso la pedissequa ricerca dell’appropriatezza. Non servono capi ma…

Leggi

Renzetti (Sia): “Una solida rete, digitalizzata, sul territorio per la presa in carico delle fragilità”

Bisogna guardare al territorio e alle sue potenzialità, ancora inespresse, per farsi carico di tutte le fragilità che sono rappresentate dai pazienti cronici ma anche dagli anziani soli, dai senza fissa dimora, dai rifugiati. Per far questo, secondo Doda Renzetti, Direttivo nazionali Sia – Società italiana di alcologia, “è necessaria certamente una diversa distribuzione delle risorse ma soprattutto una solida…

Leggi


SICS S.r.l. Via Boncompagni 16 - 00187 Roma
Partita IVA: 07639150965

Sanitask © 2022