Fiaso-Federsanità: “È il momento delle alleanze e della sinergia istituzionale, collaborazione fondamentale per la declinazione territoriale degli interventi”

Si è discusso del ruolo delle Aziende sanitarie per la realizzazione del Piano nazionale di ripresa e di resilienza, nel corso della tavola rotonda che si è tenuta a Bari nell’ambito del 5°Forum Mediterraneo in Sanità, presieduta da Giovanni Migliore e Tiziana Frittelli, rispettivamente Presidente di Fiaso e di Federsanità. All’incontro sono intervenuti anche i direttori generali delle aziende sanitarie e ospedaliere pugliesi che hanno indicato le parole d’ordine per gli investimenti previsti dal Pnrr: tempestività, flessibilità, equità, competenza, efficienza e responsabilità. A concludere i lavori il direttore del dipartimento Salute della Regione Puglia, Vito Montanaro.

“Le Aziende sanitarie oggi hanno una grande opportunità, ma sono davanti anche a una grande sfida. Le risorse messe a disposizione dal Pnrr costituiscono un’iniezione straordinaria per il nostro Servizio Sanitario Nazionale: l’obiettivo è spenderle bene e in modo tempestivo, poiché dovranno essere utilizzate nei prossimi 5 anni; ma soprattutto sarà necessario sviluppare competenze per utilizzarle in modo efficace ed efficiente – ha dichiarato Migliore -. Oggi per raggiungere un obiettivo che ci riguarda tutti, quello della tutela della salute, abbiamo bisogno di nuovi professionisti. Le parole chiave del Pnrr, digitalizzazione e green, rendono indispensabile lo sviluppo di competenze trasversali, di nuove professionalità e di uno skill mix tra i diversi profili, che dovranno essere realmente interdisciplinari e interprofessionali. Sarà fondamentale un confronto continuo, all’insegna della collaborazione istituzionale, per la governance dei progetti in maniera tale da indirizzare le risorse nella giusta direzione così da consentire un effettivo potenziamento e un miglior funzionamento del SSN. La collaborazione tra Fiaso e Federsanità non potrà che avere ricadute positive per la declinazione territoriale degli interventi”.

“È il momento delle alleanze e della sinergia istituzionale. La pandemia ci ha insegnato quanto la fattiva collaborazione tra professionisti e istituzioni, tra governance nazionale e locale, tra associazioni di rappresentanza e cittadinanza sia la chiave per programmare e mettere in atto azioni per una presa in carico delle persone che sia in un’ottica One Health, realmente sostenibile e appropriata – prosegue Frittelli -. Il Pnrr è la strada, l’opportunità che dobbiamo non solo cogliere ma valorizzare al fine di migliorare assistenza di prossimità e tutela della salute. Federsanità e Fiaso, ognuna secondo il proprio core mission, devono contribuire sinergicamente a tessere una rete sul territorio che renda i percorsi di cura e assistenza più prossimi e rispondenti ai bisogni di salute. Certamente per Federsanità la chiave di volta è la strettissima alleanza con i Sindaci in un’ottica di relazione e dialogo costante finalizzato a fare della salute un valore comune da difendere e tutelare. Infine, sarà determinante la valorizzazione delle professionalità e il reclutamento al fine di edificare la sanità del futuro sul capitale umano”.

Related posts

Leave a Comment