Cossolo (Federfarma): “Il futuro della farmacia, dispensazione attiva, prevenzione e aderenza alle terapie”

Marco Cossolo, Presidente nazionale di Federfarma, traguarda il futuro della farmacia sul territorio individuando in essa l’anello mancante tra le Case di Comunità (o Case della Salute) e il domicilio. “Abbiamo la prospettiva di una Casa della Comunità ogni 30mila abitanti – sottolinea Cossolo – ma abbiamo già una farmacia ogni 3mila abitanti, e questo numero costituisce il mattone centrale,…

Leggi

D’Arpino (V. Pres. Sifo): “Tecnologie e competenze per l’Home Delivery dei farmaci”

“Il nostro sistema è ancora troppo incentrato sulla necessità per il paziente o chi per lui di raggiungere la farmacia, sia essa ospedaliera o territoriale”. Lo sottolinea Alessandro D’Arpino, Vice Presidente SIFO e Direttore SC farmacia ospedaliera Az.ospedaliera di Perugia, secondo cui non soltanto bisogna traguardare il futuro implementando l’Home Delivery dei farmaci per i pazienti fragili, ma anche ipotizzare…

Leggi

Istat: gli effetti pandemici impattano su tutte le componenti del ricambio demografico

Nel 2020 la pandemia da Covid-19 ha prodotto effetti non soltanto, per quanto prevalentemente, sulla mortalità ma anche sulla mobilità residenziale interna e con i Paesi esteri, arrivando a incidere persino sui comportamenti riproduttivi (nell’ultimo mese dell’anno) e nuziali. Ne scaturisce un quadro globale, già di per sé fortemente squilibrato da dinamiche demografiche deboli sul versante del ricambio della popolazione,…

Leggi

Il domicilio come setting di cura: per ripartire dal territorio servono indicazioni nazionali

Regioni e singole aziende sanitarie hanno problemi e sfide particolari, ma per riuscire a raggiungere la continuità assistenziale e superare l’organizzazione ospedalocentrica del Ssn, servono indicazioni comuni a tutti, soprattutto per quanto riguarda gli aspetti organizzativi. È questa la richiesta comune dei manager che hanno partecipato al Sanitalk di Sanitask dedicato al domicilio come setting di cura. Da molti anni…

Leggi

PNRR: nel testo approvato, oltre venti miliardi per la sanità

“Un intervento epocale, che intende riparare i danni economici e sociali della crisi pandemica, contribuire a risolvere le debolezze strutturali dell’economia italiana, e accompagnare il Paese su un percorso di transizione ecologica e ambientale”. Così il Governo ha definito il Piano nazionale di Ripresa e Resilienza appena licenziato e che, nella sua stesura definitiva, vede stanziati per la sanità 15,6…

Leggi

Petralia (Asl 4 Liguria): “Al centro del nuovo Atto Aziendale la persona e le sue relazioni”

“Abbiamo deciso di ragionare in termini di benessere delle persone”. Così Paolo Petralia, Direttore Generale della Asl 4 della Liguria. “E il benessere – sottolinea – comincia nel proprio ambito di vita. Per questo stiamo costruendo una grande infrastruttura sopra alla quale possano viaggiare le relazioni tra le persone, utenti o operatori che siano…”

Leggi

Molinari (Asp Potenza): “Dall’esperienza Usco utili indicazioni per telecontrollo e domicilio”

Sergio Maria Molinari, Direttore di Distretto della Asp di potenza, racconta l’esperienza delle Usco per la presa in carico dei pazienti fragili. “Sin dall’istituzione delle unità speciali di continuità assistenziale (USCA), rese in Basilicata USCo (unità speciali Covid-19), è stata considerato il paziente fragile come il principale destinatario degli interessi dei colleghi chiamati a prestare servizio in questa nuova attività.…

Leggi

Tattini (Anmdo Toscana): “Dalla Pandemia forte impulso alla domiciliarità e alla digitalizzazione”

Per Laura Tattini, Anmdo Toscana, la Pandemia,  con tutte le difficoltà di accesso ai servizi che ha provocato, ha fatto emergere come sia fondamentale la presa in carico dei pazienti cronici presso il loro domicilio. Telemedicina e telemonitoraggio sono elementi assolutamente strategici e in questa direzione si sta muovendo la Regione Toscana.

Leggi

Anziani, molti farmaci e scarsa aderenza: da Italia Longeva la proposta di un indicatore nei LEA per misurarla in maniera standardizzata

Un “indicatore sintetico di aderenza” integrato nel Nuovo Sistema di Garanzia dei LEA (livelli essenziali di assistenza), per misurare l’aderenza terapeutica nelle malattie croniche in maniera standardizzata a livello nazionale: è la proposta formulata da Italia Longeva, l’Associazione nazionale per l’invecchiamento e la longevità attiva del Ministero della Salute, per dare una risposta concreta al problema della scarsa aderenza alle…

Leggi